...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Un convegno a Como - dicembre 2016

Paolo Bernasconi e don Giusto voci a un convegno.

Accesi i riflettori sulle ‘ronde solidali’ comasche.

MM (La Regione del 19 dicembre 2016)

Sono stati i numeri delle ‘ronde solidali’ a fare da ‘colonna sonora’ al convegno ‘A piedi liberi. Diritti migranti: verso la Carta di Como’, la due giorni promossa da numerose associazioni lariane impegnate da mesi sul versante dell’accoglienza ai migranti. Fra i momenti più significativi gli interventi, sabato mattina, di Paolo Bernasconi, dell’Associazione ‘Posti liberi’ e di don Giusto della Valle. Ad ascoltarli oltre 150 studenti delle scuole superiori. Bernasconi ha parlato dell’esperienza (che continua) dei ricongiungimenti dei minori non accompagnati. Il sacerdote si è soffermato su quanto si sta vivendo a Rebbio, da mesi ‘centro spontaneo di accoglienza’. Soprattutto da quando, smontata la ‘tendopoli’ di Como San Giovanni, molti migranti (non superano i trent’anni), respinti dalla Svizzera, non sanno dove trascorrere la notte. Ecco, dunque, l’‘Accoglienza fredda’. Così chiamata per le temperature notturne, stabilmente sotto lo zero. Sei amici girano per la città, dalle 22.30 alle 2.30, e con un grosso Suv vanno in frontiera, in stazione, all’esterno del ‘Centro di temporanea accoglienza’. I dati certificano la drammaticità del problema: dalla notte tra sabato 10 e domenica 11 dicembre e quella tra venerdì 16 e sabato 17 dicembre ben 394 migranti hanno sperimentato il gelo notturno di Como. Con loro 9 minori non accompagnati, 4 ragazze e 2 mamme con bambini piccoli. Per minori, donne e bambini l’accoglienza continua. Tutti gli altri si sono rimessi in cammino. M.M.