...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Una piazza senza frontiere - 3 agosto 2015

Una piazza senza frontiere

Per abbattere i muri

(La Regione del 3 agosto 2015)

Le note di ‘Addio Lugano bella’ e ‘Bella ciao’ hanno fatto da colonna sonora e invitato al coro. E corale, del resto, era lo spirito che sabato mattina si respirava in Piazza Indipendenza a Chiasso. Per la terza volta ‘stopallignoranza’ è riuscita ad abbattere le frontiere anche nella giornata del Primo agosto. E ai muri ha risposto con uno slancio di solidarietà. Famiglie si sono mischiate a volti noti della politica e della società civile. A dare il suo saluto è arrivato anche il sindaco della cittadina, Moreno Colombo (qualche ora più tardi in sella alla bici, al fianco dell’ex vicesindaco Ettore Cavadini, per la biciclettata in ricordo di don Willy Albisetti). Si è fatto avanti, timidamente, anche qualche richiedente l’asilo. L’atmosfera è stata di festa e ben presto se ne sono andate quasi 300 porzioni; e di quanto è stato cucinato (grazie all’aiuto di Casa Astra) non è restato più nulla. Rimane, in realtà, uno slancio umanitario connaturato alla Svizzera stessa. «La patria che vogliamo – hanno fatto sapere gli organizzatori – è un Paese ricco delle culture che lo popolano, ospitale e aperto, con la mano tesa al resto del mondo».