...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Due pesi e due misure...come al solito - 20 luglio 2015

Giovanni Lepori (La Regione del 20 luglio 2015)

In materia di acque transfrontaliere, il Consigliere di Stato Claudio Zali si arrabbia e (ciò che non guasta mai) fa la voce grossa con i nostri vicini. A suo giudizio infatti, la decisione delle Autorità italiane di innalzare di 25 cm (a titolo sperimentale) il livello minimo delle acque del lago nel periodo estivo, è grave e inaccettabile: perché unilaterale e perché viola i trattati fra i due Paesi. Giusto, così non si fa! Non è però lo stesso ministro Zali ad avere recentemente proposto il blocco del versamento all’Italia della quota parte del 38% delle imposte versate in Svizzera dai lavoratori frontalieri italiani? Non si sarebbe trattato, in questo caso, di una decisione unilaterale e che viola un accordo internazionale?