...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Creiamo il Parco letterario Hermann Hesse - 2 giugno 2015

APPELLO

Creiamo il

Parco Letterario Hermann Hesse

  1. La proposta di creare il Parco letterario Hermann Hesse

La Società ticinese per l'arte e la natura (STAN), sezione di Heimatschutz – Patrimoine Suisse, ha proposto l'idea di creare un Parco Letterario Hermann Hesse da candidare come Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, visti la testimonianza unica e il significato universale eccezionale dell'opera di Hesse e il legame con i luoghi della sua vita (come richiedono i Critères pour l'évaluation de la valeur universelle exceptionnelle - UNESCO).

Hermann Hesse fu insignito del premio Nobel per la letteratura all'indomani della Seconda Guerra mondiale, sia per le sue qualità letterarie sia soprattutto per il suo impegno a favore del dialogo culturale tra i popoli, la sua dedizione alla causa della pace e il suo rifiuto del nazionalismo.

La Casa Rossa e il suo parco-giardino sono i luoghi della composizione di alcune delle sue opere fondamentali e, parimenti, sono il simbolo di questo suo impegno perché all'interno di quelle mura Hesse organizzò insieme con sua moglie le attività necessarie per aiutare ebrei e intellettuali perseguitati dal nazional-socialismo. La Casa Rossa fu teatro di incontri con le più grandi personalità mondiali dell'epoca.

Montagnola è quindi il luogo eletto a testimonianza di quei valori universali – dialogo, pace, accoglienza, cultura – che sono anche patrimonio della Svizzera come Stato federale.

  1. Hesse e la Casa Rossa

Hermann Hesse visse a Montagnola nella Casa Rossa con parco-giardino annesso dal 1931 al 1962: durante quel periodo scrisse alcune delle sue opere maggiori, tra cui Il gioco delle perle di vetro che gli valse l'ottenimento del Premio Nobel per la letteratura su proposta di Thomas Mann.

I suoi scritti appartengono ai classici della letteratura mondiale poiché si fondano su alcuni valori universali, validi al di là delle epoche storiche e delle culture, il cui nucleo è costituito dalla strenua difesa della persona e dal profondo amore tanto della natura quanto della vita.

  1. Il legame tra opera e luogo

Il legame tra opera letteraria e luogo/contesto paesaggistico – in particolare il parco-giardino della Casa Rossa – è elemento rilevante. Il lavoro di giardiniere di cui Hesse parla nell'opera In giardino gli servì a un «diverso uso del corpo e al suo rilassamento, ma anche alla meditazione, alla tessitura dei fili della fantasia e alla concentrazione degli stati d'animo», descritti per esempio in Ore nell’orto. Il parco-giardino e l'orto della Casa Rossa sono stati luogo d'ideazione di opere essenziali: secondo la testimonianza del figlio Bruno Il gioco delle perle di vetrofu concepito «durante i momenti di giardinaggio, a contatto con la terra».  

  1. La minaccia: la domanda di costruzione

Una domanda di costruzione per edificare sette villette e due edifici plurifamiliari nel parco-giardino della Casa Rossa minaccia il luogo in cui Hesse visse, concepì e scrisse le sue opere di valore universale.  

  1. La proposta politica

A sostegno dell'idea di creare il Parco letterario Hermann Hesse un gruppo di parlamentari di diversi partiti politici presenti nel Gran Consiglio (Parlamento) del Cantone Ticino hanno presentato nel 2014 una mozione che chiede che gli enti pubblici (Confederazione svizzera, Cantone Ticino e Comune di Montagnola) acquistino la Casa Rossa e il suo parco-giardino con lo scopo di creare il Parco letterario da candidare a Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, unendoli al Museo Hesse già esistente a Montagnola (e, sarebbe auspicabile, a quelli esistenti in Germania) in un circuito culturale coerente.   

  1. La creazione del Comitato internazionale per il Parco letterario Hermann Hesse

Per sostenere l'idea di creare il Parco Letterario Hermann Hessesi desidera creare un Comitato internazionale di sostegno che riunisca coloro che desiderano appoggiare questo progetto.

Ulteriore scopo del Comitato è cercare di reperire risorse finanziarie che possano essere usate per acquisire l'area unitamente a Confederazione svizzera e Cantone Ticino.