...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

In marcia verso la libertà_1

La Marcia Mondiale delle Donne (MMD) farà tappa nella Svizzera Italiana dal 14 al 17 maggio 2015. Tutti, uomini e donne, sono invitati a partecipare alle quattro tappe: Chiasso, Lugano, Bellinzona e Faido. In aprile previsti tre appuntamenti informativi.

 Una carovana di donne e uomini accompagnerà attraverso il Cantone una delegazione di donne partita dalla Turchia il 7 marzo e diretta in Portogallo, dove l’arrivo è previsto il 17 ottobre.

 Quattro le tappe previste sul nostro territorio: Chiasso, Lugano, Bellinzona e Faido. Chi volesse partecipare può iscriversi entro il 30 aprile 2015 tramite formulario on-line (www.bit.ly/mmdticino), sul sito www.interagire.org oppure telefonicamente allo 058 854 12 10. Dopo aver percorso il Ticino le marciatrici si dirigeranno a nord delle Alpi, dove sono previste tappe a Zugo, Friburgo e altre città prima di raggiungere la Francia.

 La popolazione in generale e le donne in particolare sono invitate a partecipare alla Marcia e alle attività di sensibilizzazione organizzate per chiedere libertà e uguaglianza per tutte le donne del mondo. Per le organizzatrici della MMD nessuno è libero fino a quando tutte le donne non saranno libere. Ecco perché in tutto il mondo è importante che si continui a camminare, un passo alla volta, alla conquista della libertà: “Marceremo finché tutte le donne non saranno libere”.

 In Svizzera il movimento chiederà al Paese di impegnarsi a promuovere la sovranità alimentare; regole chiare e vincolanti per garantire il rispetto dei diritti umani e degli standard ambientali da parte delle imprese con sede nel nostro paese, ovunque esse siano presenti; fine degli abusi fisici, sessuali e psicologici nei confronti delle donne, il versamento di pensioni sociali corrette, l'applicazione della legge sull'uguaglianza in ambito lavorativo e l'equa divisione dei compiti in ambito domestico.

 Con la traversata a piedi del Ticino, DAISI – Donne Amnesty International della Svizzera Italiana, Inter-Agire / COMUNDO e le organizzazioni sostenitrici intendono promuovere il messaggio di una Svizzera solidale, che apre le proprie frontiere alle vittime di guerre politiche, economiche ed etniche. Al termine di ciascuna tappa sono previste attività collaterali di animazione e sensibilizzazione dedicate ai temi, alle problematiche e alle rivendicazioni della MMD 2015.

 La popolazione è invitata a partecipare accompagnando la marcia e presenziando alle attività, ma anche sostenendo attivamente gli spostamenti della carovana, ad esempio con donazioni e aiuto materiale (per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure 058 854 12 10).

 Chi volesse unirsi alla carovana per un piccolo tratto oppure una o più tappe lo può fare iscrivendosi entro il 30 aprile 2015 tramite l’apposito formulario (scaricabile dal sito www.bit.ly/mmdticino e sul sito www.interagire.org), oppure chiamando lo 058 854 12 10.

 Per informare marciatrici e marciatori sui temi e le rivendicazioni che accompagnano la quarta edizione della marcia Mondiale delle Donne sono in programma tre appuntamenti informativi.

 -mercoledì 15 aprile 2015: Diritti sessuali e riproduttivi, a cura di Amnesty International Svizzera

-mercoledì 22 aprile 2015: “Dalla cucina al parlamento”(documentario di Stéphane Goël, 2012), storia del voto alle donne in Svizzera

-mercoledì 29 aprile 2015: La sovranità alimentare, a cura delle Botteghe del Mondo

 Tutti gli incontri sono aperti al pubblico e si terranno al Canvetto Luganese, dalle 19 alle 21 circa. Le persone interessate sono pregate di annunciarsi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Per informazioni sulla Marcia Mondiale delle Donne e sulle tappe ticinesi:

Inter-Agire / COMUNDO 058 854 12 10

DAISI – Donne Amnesty International della Svizzera Italiana: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.