...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Monteceneri: un po' di precisione - 25 giugno 2014

di Aurelio Ferrari - Corriere del Ticino del 25 giugno 2014

Anche dopo l’accettazione in Consiglio Comunale del nuovo regolamento rifiuti, la Lega continua a raccontare stupidaggini, forse per giustificare il fatto che ha dovuto accettare la tanto odiata tassa sul sacco. Grazie alla Lega…, scrive Massimo Nottaris.

Sì, grazie alla Lega e alle sue fandonie, il referendum e i ricorsi sono costati fior di soldoni al Comune, senza portare un reale beneficio ai cittadini di Monteceneri, poiché con il nuovo regolamento, come col precedente, devono essere finanziati la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, senza nessun guadagno. Per fortuna gli altri partiti politici sono stati intelligenti e, per evitare un nuovo e irresponsabile referendum, hanno accettato gli emendamenti proposti dalla Lega. Ora, sempre secondo la Lega, sembra che con gli emendamenti accettati le famiglie vengano a risparmiare un sacco di soldi. Ma ancora una volta i calcoli sono stati fatti utilizzando delle cifre fantasiose. Infatti le cifre reali non esistono ancora.

Il Municipio potrà preparare un’ordinanza solo una volta trascorso il periodo di ricorso di 30 giorni e dopo che il Consiglio di Stato avrà approvato il nuovo regolamento. Come può dunque Massimo Nottaris asserire che il costo del sacco – che deve finanziare lo smaltimento dei rifiuti –passa dai franchi 1.95 dell’ipotesi 2012 del Municipio a franchi 0.85 prima che sia allestita l’ordinanza in base al nuovo regolamento che definisce il valore compreso nella forchetta 0.80-1.60 franchi? Lo stesso discorso vale anche per la tassa base, definita da Nottaris per una famiglia di 4 persone a 95.– franchi, quando la forchetta prevede un valore compreso fra 85.– e 170.– franchi.

Il calcolo presentato da Nottaris – secondo il quale una famiglia di 4 persone con 3 sacchi da 35 litri per settimana in base all’ipotesi del Municipio basata sul regolamento del 2012 (quello che avrebbe introdotto, secondo la campagna della Lega un aumento di 394.– franchi per famiglia) avrebbe pagato franchi 405.90 (IVA compresa), mentre col nuovo regolamento verrà a pagare franchi 227.60 – è completamente fantasioso.

Quale sarà la realtà quando il nuovo regolamento sarà cresciuto in giudicato e approvato dal Consiglio di Stato? Il Municipio emetterà un’ordinanza nella quale l’importo totale a carico di una famiglia di 4 persone che producono 3 sacchi da 35 litri di rifiuti per settimana si situerà fra 226.60 e 453.20 franchi (IVA compresa). Naturalmente 3 sacchi per settimana per 4 persone sono molti, ma è l’ipotesi utilizzata da Massimo Nottaris.

Un po’ di serietà e di precisione, da parte del presidente della Lega dei Ticinesi di Monteceneri, non guasterebbe!

Aurelio Ferrari, Monteceneri