...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Le incongruenze della Lega - 14 giugno 2014

(Aurelio Ferrari, Corriere del 14 giugno 2014)

Decisamente non c’è più limite al ridicolo. Sul CdT di mercoledì 11 giugno Lorenzo Quadri si scaglia contro Laura Sadis a proposito della tassa immobiliare e delle 27 misure previste nella «famigerata Road Map». Ma allora Laura Sadis non è, come scrive Quadri, la «ministra dal margine di manovra nullo» se è riuscita a far adottare questa misura tutto il CdS, che comprende soprattutto i ministri del partito di maggioranza relativa (cioè del partito di Quadri).

In quanto alla Road Map, Quadri ha dimenticato da chi è stata «inventata»? Dovrebbe pur sapere che è stata «partorita» a Medeglia dai presidenti di partito, compreso quello della Lega, escluso quello del PS.

A dir la verità, questo modo di agire incoerente non mi meraviglia più di quel tanto. Infatti tre giorni prima sul «Mattino della domenica» è apparso uno scritto a tutta pagina dal titolo «Avanti col blocco dei ristorni» a firma LDT cioè scritto, se non da Lorenzo Quadri, almeno sotto la responsabilità di Lorenzo Quadri in qualità di direttore del giornale. Ma due giorni prima la deputazione ticinese a Berna, unanime – dunque compreso Lorenzo Quadri – ha scritto una lettera al Consiglio di Stato per chiedere di non bloccare i ristorni.

Aurelio Ferrari, Monteceneri