...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

I mendicanti - 19 aprile 2014

I mendicanti che si vedono e quelli che non si vedono

di Don Gianfranco Feliciani, arciprete di Chiasso (dall’Omelia per la Domenica delle Palme) La Regione del 19 aprile 2014

Noi cristiani crediamo che la morte di Gesù, avvenuta a Gerusalemme attorno all’anno 30 della nostra era, misteriosamente si prolunghi dentro tutte le ingiustizie, le sofferenze e le morti subite dagli innumerevoli “crocifissi” della storia umana.

Non possiamo, quindi, in nessun modo guardare al male che ci sta intorno senza sentirci fortemente coinvolti e interpellati. La sofferenza degli altri ci impone sempre il dovere di intervenire, ognuno secondo le proprie possibilità, per cercare qualche soluzione. L’indifferenza, l’egoismo, il cinismo, non sono soltanto atteggiamenti contrari all’amore cristiano, ma atteggiamenti contrari alla stessa ragione e sensibilità umana.

I poveri della nostra Chiasso, a cominciare da quelli di casa, come le persone disoccupate senza speranza e senza futuro, o le persone sole prive di compagnia e di affetto, così come i poveri che vengono da fuori, i mendicanti che in queste settimane incontriamo lungo le strade della nostra cittadina, ci interpellano nel profondo del cuore. A tutti apriamo il nostro cuore con bontà e intelligenza: non diamo soldi ai mendicanti della strada, faremmo il gioco dei “racket” che li sfruttano, ma neppure scansiamoli con indifferenza o disprezzo, offriamo loro un panino, un caffè, una bibita, insieme al nostro sorriso.

Non possiamo però scordare, per amore di onestà, anche tutti quei particolari mendicanti della nostra Chiasso che non si vedono: alludo alle prostitute, tutte provenienti dai Paesi del cosiddetto Terzo mondo, che popolano i locali notturni non solo della nostra cittadina ma di tutto il Ticino. Riconosciamolo onestamente: mentre un senso di istintivo disagio e fastidio avvertiamo nei confronti dei mendicanti della strada, fino ad invocare un loro immediato allontanamento, certo nessuno vuole allontanare, poiché ci fanno comodo, le mendicanti prostitute dei “night”.

I poveri non sono una minaccia, ha detto Papa Francesco a Lampedusa, ma un forte appello a cambiare un sistema di vita così spesso ingiusto ed egoista.