...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Reato contro la dignità della carica - 29 marzo 2014

La legge

(La Regione del 29 marzo 2014)

Massimiliano Robbiani è municipale di Mendrisio, oltre che granconsigliere della Lega. E visto che nei suoi confronti il Ministero pubblico potrebbe avviare un procedimento penale (cfr. articolo a lato) per discriminazione razziale, qualche questione si pone. Per esempio, sarà sospeso dalla sua funzione di municipale? Dipende da quanto stabilirà la Procura. “Il procuratore pubblico –recita infatti l’articolo 200 della Legge organica comunale (Loc) – notifica al Consiglio di Stato, al più presto ma al massimo entro tre mesi dall’apertura dell’istruzione, l’esistenza di un procedimento penale a carico di un membro del municipio quando l’interessato è perseguito per reati contrari alla dignità della carica”. Se così fosse, il governo dovrebbe allora decidere sul da farsi e potrebbe segnalare il municipale alla Sezione degli enti locali. Qualora Robbiani venisse poi condannato “alla pena detentiva o alla pena pecuniaria, anche se al beneficio della sospensione condizionale, per reati intenzionali contrari alla dignità della carica, il Consiglio di Stato deve destituirlo dalle sue funzioni”.