...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

I Cantoni uniti contro la discriminazione - marzo 2014

I CANTONI UNITI CONTRO LA DISCRIMINAZIONE…

ANCHE NEL 2014 !

Per la terza volta, tutti i Cantoni romandi e il Cantone Ticino lanciano una campagna di sensibilizzazione congiunta nell’ambito della Settimana internazionale d’azione contro il razzismo. Dal 21 al 28 marzo 2014, uniscono la loro voce per prevenire il razzismo e promuovere la diversità.

La prevenzione del razzismo e la promozione della diversità costituiscono i pilastri delle nostre società democratiche: ecco il messaggio che i cantoni latini – Friburgo, Ginevra, Giuria, Neuchâtel, Ticino, Vallese e Vaud – e numerose città vogliono trasmettere. Un messaggio illustrato mediante quattro situazioni di vita quotidiana.

Scuola
Che ne siano gli autori, le vittime o i testimoni, i giovani sono maggiormente confrontati con attitudini e atti razzisti nel contesto scolastico. Ma la scuola può anche servire da spazio privilegiato per scrutare criticamente i propri pregiudizi e superarli.

Sport
Le attività sportive forniscono delle indicazioni preziose riguardo ai pregiudizi e al rifiuto della diversità. Fungono inoltre da terreno fertile per la valorizzazione dello spirito di squadra, del fair-play e del rispetto delle regole. Le sportive e gli sportivi, spesso provenienti da paesi diversi, hanno la possibilità di esprimere le proprie capacità, apprezzando quelle degli avversari, indipendentemente dalle loro origini, dalle loro conoscenze linguistiche o dalla loro formazione scolastica.

Abitazione
Gli spazi di vita, come per esempio appartamenti e case, diventano talvolta luoghi d’intolleranza, di razzismo o di xenofobia. È pertanto indispensabile familiarizzarsi con il proprio vicinato, allo scopo di aspirare a una coesistenza pacifica e costruttiva.

Lavoro
Oggigiorno, l’ambiente lavorativo si contraddistingue spesso per la sua multiculturalità o, sennonché, per la sua apertura nei confronti di persone di nazionalità e culture distinte. Condizioni di lavoro precarie possono scaturire in atti discriminatori. Eppure, il principio di non-discriminazione è radicato nella legge: ricordiamocelo!

Attraverso la campagna di sensibilizzazione del 21 al 28 marzo 2014, i cantoni latini intendono testimoniare della diversità e ricchezza delle nostre società democratiche e, al contempo, tematizzare eventuali situazioni di contestazione e di razzismo. Diversità e ricchezza possono trasformarsi in una fonte d’innovazioni socioeconomiche, contribuendo così a fronteggiare le sfide attuali.

Da Biasca a Chiasso, passando da Mendrisio, Stabio, Tesserete, Locarno, Gordola, Faido, Bellinzona e Monte Carasso, conferenze, film, teatro, eventi sportivi, colazioni in piazza, esposizioni, trasmissioni radiofoniche e televisive, momenti di sensibilizzazione e campagne di affissione nei principali Comuni, nelle scuole e nelle immediate vicinanze delle stazioni FFS del Ticino.