...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

Giacomo Bassi dimissiona - 13 dicembre 2013

(La Regione Ticino del 13 dicembre 2013)

Giacomo Bassi ha rassegnato le dimissioni dall’esecutivo di Monteceneri . All’origine della decisione di lasciare i colleghi, il municipale che rappresenta il gruppo Ps/Verdi e indipendenti ed era responsabile del Dicastero edilizia privata, parla di un clima avvelenato instauratosi negli ultimi tempi sul Comune dell’alto Vedeggio.

In politica dal 1972, Bassi si riferisce a quanto avvenuto nei giorni scorsi. Due i fatti considerati gravi. Dapprima, il taglio degli pneumatici delle automobili di sei municipali su sette e del segretario comunale. Un fattaccio mai capitato che ha spinto il Municipio a prendere posizione scrivendo direttamente al Procuratore generale John Noseda, in seguito alle singole denunce contro ignoti sporte alla polizia. Qualche giorno dopo, nel corso della serata pubblica sull’idea pianificatoria relativa al rione stazione, alcuni partecipanti hanno insultato e pronunciato frasi ingiuriose nei confronti del Municipio, del pianificatore del Comune e del sergente della Polizia comunale. Fatti “straordinari” che hanno suscitato una profonda delusione nel municipale dimissionario che esprime grande preoccupazione per il degrado politico, il non rispetto della democrazia e dell’autorità costituita. «Mi dispiace molto, sono stato municipale per vent’anni a Rivera e mi sono impegnato a fondo per la formazione del nuovo comune», ci spiega lo stesso Bassi da noi raggiunto telefonicamente. Ritiene di aver dato un contributo importante a favore dell’aggregazione, ringrazia i colleghi di Municipio, il personale della cancelleria e i funzionari dell’Ufficio tecnico comunale con cui ha lavorato con piacere. Lascia l’incarico con la coscienza pulita, soddisfatto per il lavoro svolto durante tanti anni, sempre nel rispetto delle leggi, delle persone, al di sopra delle parti e senza alcun interesse personale.