...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Rassegna stampa

5 pagine - novembre 2013

5 pagine

di Marco Cagnotti (Confronti – novembre 2013)

Domenica 3 novembre 2013: qual è la notizia della settimana per la Lega dei Ticinesi? Ovvio: la nomina di Claudio Zali nel Consiglio di Stato. E dove trova spazio questo fatto ne “il Mattino della domenica”, settimanale diretto da Lorenzo Quadri? A pagina 7.

Lo precedono 5 pagine del settimanale biancoverde (fra le quali una copertina che ritrae Lorenzo Quadri) nelle quali si dice peste e corna del Municipio di Lugano (di cui Lorenzo Quadri è membro), dei “kompagni con i piedi al caldo”, degli “uregiatti”, del “partito delle cadreghe PLR”, del LAC, di Giovanna Masoni Brenni, dei musei luganesi, di Cristina Zanini Barzaghi, di Sergio Roic, del “partitume $torico”, di Angelo Jelmini e anche di qualcun altro che probabilmente, nella fretta di quest’appassionante lettura, abbiamo dimenticato.

Si potrebbe sospettare che tanta passione sia ispirata a Lorenzo Quadri dalla trombatura alla carica di vicesindaco subita da Lorenzo Quadri. Ma così non è. Infatti, in un’elegante intervista che il domenicale diretto da Lorenzo Quadri fa a Lorenzo Quadri accompagnandola con una foto di Lorenzo Quadri, Lorenzo Quadri dichiara che “l’etichetta di vicesindaco (…) non ha alcuna valenza pratica”. Ergo, deduciamo che la mancata elezione non ha fatto rosicare Lorenzo Quadri nemmeno un pochino. E che questo pregevole numero del settimanale diretto da Lorenzo Quadri non è una rappresaglia per vendicare l’affronto personale subito da Lorenzo Quadri. No, no, no. Davvero davvero.