...è ora di svegliarsi

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Seguici su Facebook !

Appelli e Lettere

Difendiamo la magistratura-lettera integrale (11 giugno 2012)

Associazione Ticino leale - Casella postale 604 - 6903 Lugano

                                                                                                    Lugano, 11 giugno 2012

 

"NOSEDA COME LE SS?"

Lettera aperta

al sig. Michele Foletti, quale Presidente del Gran Consiglio del Cantone Ticino

al sig. Marco Borradori, quale Presidente del Consiglio di Stato del Cantone Ticino

al sig. Norman Gobbi, quale Direttore del Dipartimento delle Istituzioni

 Onorevole sig. Michele Foletti,

Onorevoli signori Marco Borradori e Norman Gobbi,

 sul settimanale intitolato Mattino della domenica, in data 20 maggio 2012, a pag. 31, è apparso il titolo seguente:

 "PROSTITUZIONE - NOSEDA COME LE SS?"

 all'inizio di un articolo intitolato "BORDELLI: NON FACCIAMO CASINO", nel quale gli attuali procedimenti penali avviati dal Ministero Pubblico del Cantone Ticino per sfruttamento della prostituzione e vari altri reati nei confronti di responsabili di alcuni fra i circa trenta bordelli illegali del Cantone Ticino vengono esplicitamente equiparati all'iniziativa di Adolfo Hitler nel modo seguente:

 "Evitiamo giudizi morali. Evitiamo di chiamare gli uni puttanieri e le altre puttane. Non è di questo che lo Stato si deve occupare. Lasciamo alla coscienza di ognuno il giudizio morale e religioso. Pensiamo alla storia del '900: appena salito al potere nel 1933 Adolf Hitler fece chiudere tutti i bordelli. Per una questione "morale"."

 Onorevole Signor Presidente del Gran Consiglio,

Onorevole Signor Presidente del Consiglio di Stato,

Onorevole Signor Direttore del Dipartimento delle Istituzioni,

 il Mattino della domenica è stato il vostro principale sostenitore nelle campagne elettorali che vi hanno spalancato le porte del Gran Consiglio e del Consiglio di Stato.

Pertanto, in virtù di questo legame indissolubile fra la vostra carriera politica e il Mattino della domenica, vi chiediamo, nell'esercizio della vostra funzione pubblica in seno alle Istituzioni del Cantone Ticino ed in seno al vostro partito denominato Lega dei ticinesi, di adottare e promuovere

a)   ogni iniziativa utile per condannare pubblicamente questa ennesima aggressione contro le autorità giudiziarie del Cantone Ticino responsabili della salvaguardia della sicurezza delle cittadine e dei cittadini sul territorio ticinese e

b)   ogni altra iniziativa per garantire il massimo sostegno politico e partitico, sia all'applicazione del Codice penale e di ogni altra legge a carico di tutte le persone responsabili della diffusione e dello sfruttamento della prostituzione sul territorio del Cantone Ticino, sia al rispetto dello scopo previsto dall'art. 1 della Legge cantonale sulla prostituzione, ossia "l'arginamento della prostituzione".

 In particolare, vi invitiamo a promuovere una risoluzione in tal senso sia da parte del Gran Consiglio del Cantone Ticino sia da parte del Consiglio di Stato del Cantone Ticino.

 Vi ringraziamo per l'attenzione e per ricevere a tempo debito la vostra risposta alle richieste suddette.

 Con distinti saluti.

 Cecilia Borioli-Zinetti

Angelina Domenighetti

Piergiorgio De Lorenzi

Gaby Malacrida

Paolo Bernasconi

(quali promotori della raccolta firme)


Elenco firmatari

Arnaldo Alberti

Alberto Amstutz

Andrea Bersani

Sergio Bianchi

Marco Blaser

Paolo Brunetti

Fulvio Caccia

Franco Cavalli

Monica DucaWidmer

Fausto Gianini

Christhophe Groh

Davide Macullo

Luca Maghetti

Palmiro Malacrida

Carlo Malaguerra

Giorgio Marcionni

Pietro Martinelli

Franca Martinoli

Dick Marty

Isabella Medici Arrigoni

Venanzio Menghetti

Giovanni Merlini

Flavio Meroni

Marco Mona

Cristina Morinini

Giancarlo Nava

Giorgio Noseda

Rocco Olgiati

Fabio Pedrina

Fulvio Pelli

Fiorenzo Perucchi

Monica Piffaretti

Matteo Quadranti

Nicola Rezzonico

Fabio Rezzonico

Daniele Ryser

Beppe Savary-Borioli

Cornelio Sommaruga

Ulisse Sutter

Paola e Philippe Tron

Cesare Valsangiacomo

Franca Verda

LorenzoWullschleger

Giorgio Zürcher

Inge Zürcher